Chi è il pedagogista?

Share Post:

Il pedagogista è un professionista specializzato nei processi formativi, educativi e di apprendimento che, occupandosi dell’educazione e della formazione dell’uomo per tutto l’arco della sua vita, mira a sviluppare il potenziale umano, cognitivo e creativo del bambino e dell’adulto.

Contrariamente a ciò che si pensa, la pedagogia non si occupa solo della fascia di età dell’infanzia: bambini, adolescenti, giovani, adulti, anziani e disabili possono rivolgersi a questo professionista, in quanto si opera un metodo di relazione-educativa e dialogica-didattica che guida le persone verso uno sviluppo fisico e cognitivo ottimale.

Il pedagogista, dunque, è il professionista che accompagna i soggetti in un percorso di rieducazione.

La disciplina della pedagogia è estremamente interconnessa con il tema dell’educazione (dal latino educere, ossia “tirare fuori”), pertanto non è pensabile che il target di riferimento per gli interventi sia solo quello dei bambini. Ogni individuo è in continua trasformazione e apprendimento.

L’area di maggiore attività riguarda i bambini, andando ad approfondire bisogni educativi legati all’apprendimento (dal disturbo specifico di apprendimento all’autismo, ai disturbi del comportamento, solo per elencarne qualcuno), connessi poi al contesto scolastico in senso più ampio, che prevede il supporto di questo professionista ai docenti, sia per aiutarli a trovare strategie diverse a qualche problematica, sia come formatore dei processi educativi e didattici.

Con gli adulti il pedagogista può svolgere una funzione di supporto alla genitorialità e nell’aiuto a gestire difficili situazioni familiari ed emotive.

Riassumendo, alcuni ambiti di intervento in cui è utile rivolgersi a un pedagogista sono:

  • Ambito scolastico: Difficoltà scolastiche legate sia alla mancanza del metodo di studio che a possibili disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), puntando sulle proprie risorse e strategie
  • Ambito familiare: Difficoltà nella gestione dei figli, comunicazione all’interno della famiglia, confronto su tematiche educative, relazione genitori e figli ecc..
  • Colloqui individuali: trovare strategie diverse nel proprio equilibrio quotidiano, aiutando il soggetto ad affrontare momenti di crisi e ritrovare l’equilibrio, sviluppando risorse e potenzialità personali.

Ogni intervento pedagogico, proprio perché parte dall’analisi dei bisogni dell’individuo, è specifico per ogni persona e adattato alle varie necessità, esigenze e difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Scopri di più

Leggi altri articoli

La personalità è un fattore innato?

“La personalità è un fattore innato?” è difficile rispondere a questa domanda in modo univoco. Sicuramente è da tenere a mente il fatto che ognuno